Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni o per modificare le impostazioni consulta la nostra cookie policy.

 
 
Tanta, troppa fatica per l'Ardens Sedriano, che nel primo turno di Coppa Lombardia deve sudare le proverbiali sette camicie per vincere la resistenza del Baskettiamo Vittuone. Nel derby del magentino, i biancorossi rischiano seriamente di uscire subito dalla competizione, salvo poi rialzare la testa e ottenere il successo all'overtime.
 
L'inizio e il generale andamento del match lasciavano presagire una serata tranquilla, ma così non è stato. L'avvio dei ragazzi di Mei, a firma di Gatti e Mauri, è solo un'illusione. 11-9 al 6', Vittuone è a contatto, e il primo parziale sul 14-11 non è un buon segnale.
 
La seconda frazione restituisce un Ardens più spensierata, capace di portarsi sul +10 (22-12 al 13') con i canestri di Milini e Gatti, e di mantenere il distacco rispondendo alle offensive avversarie guidate da principalmente da Chiaia e Baroni. I viaggianti sfruttano però la distratta retroguardia dei padroni di casa, e provano ad approfittarne, ma non cambia granchè alla pausa lunga, 27-19.
 
La tripla di Chiaia e gli appoggi al vetro di Milini aprono il terzo quarto (33-22 al 24'), ma un antisportivo comminato proprio al 13 biancorosso, in aggiunta a 7 punti in fila di uno scatenato Malazzi rimettono totalmente in equilibrio la partita: break ospite di 2-11. Sedriano si ridesta solo grazie alle triple di Corazza e Gatti, ma sarà solo un fuoco di paglia. Terza sirena sul 40-35.
 
6-0 biancorosso in avvio ultimo tempino con Bonaccorsi dalla media, ma in un amen un gioco da tre punti di Chiaia e la bomba di Masacco riportano a contatto Vittuone. Comincia così una lunga battaglia punto a punto: dal 48-43 del 34' al 51-50 del 38', in cui i gialloblu recuperano l'intera distanza (Malazzi e Chiaia sugli scudi). Come se non bastasse, Masacco infila il canestro del 55 pari, con cui si va incredibilmente all'overtime.
 
Al supplementare fuori subito Gatti per limite di falli. Break vittuonese che punisce duramente la confusione di Sedriano in difesa, per il 55-60 del 41', Mauri dà ancora speranza ad Ardens con due triple in fila (61-63 al 43'). Tra bonus, falli sistematici e schemi offensivi riusciti, i biancorossi sono più fortunati, e si finisce inevitabilmente in lunetta: Chiaia ultimo ad arrendersi per i suoi, dall'altra parte Cogliati e Porta la chiudono sul 65-64 finale.
 
Sospiro di sollievo per Sedriano, che dovrà però analizzare rapidamente tutti gli errori commessi nelle varie fasi di gioco. Sabato ci vorrà ben altro piglio e testa per prevalere sui prossimi ospiti del Palasport di Via Allende: Robbio, capolista del girone di C Silver.
 
 
 
TABELLINO
 
Ardens Sedriano: Cogliati 2, Mauri 12, Porta 6, Bonaccorsi 4, Gatti 21; Corazza 8, Milini 7, Pelusi 2, Carlino 2, Zuccoli 2, Tarantola. All. Mei
Baskettiamo Vittuone: Podgornik 3, Malazzi 18, Chiodini, Chiaia 23, Oldani 4; Masacco 9, Manfrini, Baroni 2, Moncuzzi 3, Tonella 2. All. Bagatti.
Parziali: 14-11; 27-19; 40-35; 55-55; 66-64 dts
Arbitri: Barbagallo e Pontremoli, entrambi di Milano 
Note: Circa 80 spettatori presenti con piccola rappresentanza ospite. Usciti per falli: Gatti. Antisportivo a Milini.